domenica 27 gennaio 2008

Passaparola

Il successo di un libro dipende quasi sempre dai suoi lettori e il passaparola è uno dei metodi più efficaci per conoscere veri e propri capolavori, libri curiosi, interessanti, originali, ecc. Mandateci le vostre recensioni e i vostri consigli.



  • Quale libro (interessante) avete letto ultimamente?
  • Di cosa parla?
  • Chi l'ha scritto?
  • Perché vi è piaciuto?
  • Avete degli autori preferiti?
  • Avete un genere preferito?
Aspettiamo i vostri consigli su libri in ogni lingua, di tutti i generi e di qualsiasi autore.
E non dimenticate... "LEGGERE È UN'AVVENTURA DEL PENSIERO!" (VIDEO)

P.S.
Ricordiamo agli autori di mettere SEMPRE sotto ai post l'etichetta con la propria SCUOLA di appartenenza.

10 commenti:

Anna ha detto...

Dov'è Tirant lo Blanc?

vicente ha detto...

Io sto legendo Firmin di Sam Savage. E' la storia di un topo che vive in Boston in una libreria. Firmin si fa amico di un libraio. Sa legere e pensa come un umano. Mi piace molto questo libro. Lo consiglio. A me mi piacciono molto i libri gialli. Vi consiglio Petros Markaris, un autore greco molto buono.

sara ha detto...

Io sto leggendo La elegancia del erizo di Muriel Barbery. E' un libro bellissimo! Lo consiglio a tutti. Tenero, delicato, ironico... E' la storia paralela di due donne: una adolescente burguese e la portiera della casa dove la ragazza vive. La ragazza scrive un diario e pensa suicidarsi. La portiera è una donna colta che si traveste di portiera durante il lavoro e poi ha una vita interiore molto interessante. Continua...

Jordi ha detto...

Ciao Anna,
il testo che hai letto sul Tirant era in prepubblicazione. Aspetterò un po' prima di pubblicarlo.

Jordi ha detto...

Adesso sto leggendo, per obbligazione e non per gusto, C'era due volte il barone Lamberto. Non ve lo consiglio, perché lo trovo stupido.

Anna ha detto...

Ah..., io pensavo che forse stavo un po’ matta.

Anna ha detto...

A me, adesso, perché questo dipende del momento della tua vita, il genere che mi piace di più è la novella storica. Quella che mi è piaciuta di più è la storia di Giulio Cesare che ha scritto Colleen McCullough . Ci sono 6 libri, ma se ne fanno poco.

Il primo si chiama I giorni del potere e la sua recensione è:

A Roma, durante gli ultimi anni della Repubblica, in un clima politico incerto e oscuro, tra lotte sociali e guerre civili, alleanze e complotti si intrecciano vicende di uomini e donne memorabili. Emergono le grandiose figure di due brillanti generali: Mario e Silla. Diversi per censo e personalità sono accomunati da una divorante ambizione: conquistare il potere assoluto in una città in massima espansione, simbolo di potere e dissolutezza, virtù morali e dilagante corruzione. Un libro entusiasmante

Gli amici di Georges (Brassens) ha detto...

Anche io ho letto i libri della storia di Roma per Colleen McCullough e sai bene che lire questi libri ci ha portato prima a visitare Roma e poi a studiare italiano! Pochi libri hanno influito tanto sulle nostre vite, penso...

ina ha detto...

Ahà, allora, è stato Giulio, a farci incontrare...

Monica G. ha detto...

o da poco tradotto e pubblicato il seguito del Mago di Oz di Baum. Per saperne di più andate a dare un'occhiata sul mio blog